IL PROGRAMMA

SABATO 9 LUGLIO

11:50 accoglienza e proiezioni video del 13 febbraio.

12:00 saluti di Tatiana Campioni, direttrice del complesso museale Santa Maria della Scala

12:00-13:15

  • Breve relazione sul 13 febbraio.
  • Presentazione del tema dell’incontro: corpo, maternità, lavoro, rappresentazione.
  • Intervento di Linda Laura Sabbadini, direttrice centrale dell’ISTAT
  • Video sulla rappresentazione delle donne nei media.
  • Intervento di Tindara Addabbo (economista): valutazione delle politiche pubbliche e sociali di genere.

13:30 pranzo

15:00 Discussione aperta a tutte.

19:00 Conclusione della discussione.

Sera 

Grande festa delle donne di Se Non Ora Quando per le strade di Siena

 

DOMENICA 10 LUGLIO

10:00 Report e proposte sui contenuti emersi durante la discussione di sabato.

10:15 Come si organizza la rete delle donne italiane?

Proposte e dibattito.

13:30 Conclusioni

N.B. Le adesioni aumentano vistosamente, per cui stiamo pensando a come garantire la più ampia libertà di espressione consentita dal tempo a nostra disposizione. Presto pubblicheremo una nota a riguardo.


56 commenti on “IL PROGRAMMA”

  1. Flora Calvanese scrive:

    Ottima iniziativa, sono la presidente di una associazione di donne “La Rosa di Gerico” che opera a Cava de’ Tirreni (SA) dal 2005. Saremo anche noi a Siena.

  2. Ester Basile scrive:

    Esther Basile

    Presidente dell’associazione Eleonora Pimentel che opera a Napoli presso l’Istiuto Italiano per gli Studi Filosofici dal 1996 per la valorizzazione dei saperi delle donne e dei diritti attraverso il progetto “La tela del Mediterraneo” ideatrice del Festival della letteratura,saggistica e poesia al femminile “Alchimie e linguaggi di donne ” a Narni -Umbria condivide l’importante iniziativa insieme a tutte le socie.
    Un gruppo di noi ci sarà convinte della rilevanza di una fitta rete di donne.

  3. cettina tidona scrive:

    sono Cettina e verrò con Franca da Ragusa, dove ,nelle amministrative di Maggio , abbiamo presentato una lista civica di sole donne “donne per Ragusa”, di cui vorremmo parlarvi… prenoto, se è possibile, un breve intervento… un abbraccio a tutte

  4. Fab(b)rica delle Donne scrive:

    siamo l’Associazione Fab(b)rica delle Donne di Fabrica di Roma, VT:Abbiamo partecipato il 13 Febbraio alla manifestazione Se non ora Quando a Viterbo e saremo presenti a Siena ,convinte della necessità di mantenere viva la grande mobilità e partecipazione che si è creata , se vogliamo che l’Italia diventi veramente “un paese per donne “

  5. ANTONIETTA scrive:

    CI SAREMO CERTAMENTE ANTONIETTA , ELVIRA , iGGINA

  6. silvia toso scrive:

    non si puo’ mancare questa occasione….soprattutto in questo momento!!!! occhio al processo……….

  7. daniela scrive:

    io non rappresento nessuna associazione o comitato o altro…..mi sento di rappresentare appieno me stessa e la mia voce di donna che finalmente vuole uscire. mi piacerebbe essere dei vostri perche “se non ora quando” è proprio la frase che esce spontanea anche da me su tutto quello che vivo e vedo ogni giorno e che non mi piace per me e per noi tutte. un saluto
    daniela

  8. vnd scrive:

    Un mondo per le donne?
    No grazie.
    Preferisco un mondo per uomini e donne.

    • sonia scrive:

      Si, ma se il mondo è calibrato a misura di donna lo sarà certamente anche per gli uomini. Il contrario, come si vede, non è altrettanto garantito.
      Sonia

  9. Maria Catena Cubito scrive:

    Ciao a tutte, ho 52 anni e come molte donne, ho costruito la mia vita all’ insegna dell’impegno personale , familiare e lavorativo come qualsiasi essere umano. non ho ho mai pensato che il fatto di essere donna mi renda diversa, ho sempre pensato e affrontato tutti i giorni della mia vita pensandomi come un essere umano con le proprie peculiarità; ma ora guardando indietro
    penso che quelle che possono essere state peculiarità …sono invece un punto di forza e sono stanca di parlare. Ero in piazza con mia figlia 19enne il 13 febbraio e spero di essere con le donne a Siena. Proponiamo ed Agiamo …..Senza Paura di Sbagliare o di NON Farcela…..
    La Vita Che NOI Viviamo Tutti i Giorni …..e’ un Testimonianza di Quanto Possiamo Fare…….e di Quanto Siamo IMPORTANTI………PROPRIO ORA CHE E’ IL MOMENTO DI CAMBIARE….
    LA DIGNITA’ PASSA ATTRAVERSO IL RICONOSCIMENTO DELLA DIGNITA’ CON CUI NOI DONNE DA SEMPRE AFFRONTIAMO ….IL VIVERE.
    Maria Catena Cubito.

  10. […] da non perdere. Si possono trovare informazioni aggiornate anche sul blog del Comitato generale https://senonoraquandosiena910luglio.wordpress.com/il-programma/. Non dimentichiamo che  nessuno può combattere questa battaglia al posto nostro. I dati Istat […]

  11. Gianna Palagi scrive:

    Dai ragazze,è davvero ritornato il momento di organizzarci,per ridisegnare una società a misura di donna!
    Gianna

  12. federico scrive:

    ciao a tutte,
    la conferenza della presentazione del programma definitivo dovrebbe già essere avvenuta: potete postare un link dove si possa prenderne visione? GRAZIE

    Federico

  13. giannino lina scrive:

    salve a tutte sono stata con voi a Roma per urlare la mia indignazione ho 53 anni laureata e lavoro . Il tutto con il mio impegno personale e senza “darla” a nessuno. Ho due figlie e vorrei lasciare loro una società degna di essre chiamata tale . Percio verro a Siena ad urlare a tutti che L Italia s’è desta e poichè alla donna è stata demandato il grande incarico di dare la vita noi donne daremo la vita ad un altra Italia. Ho da poco fatto una mostra fotografica sul cambiamento della donna negli anni e da quelle foto è venuto fuori che la donna s’è sempre fatta il “culo” altro che BUNGA BUNGA Pregherei pero a tutti gli uomini che vogliano partecipare di farlo . Ciao vi aspetto a Siena

  14. Daniela Zecca scrive:

    Buon giorno!
    Vorrei avere informazioni sul programma del 9 e 10 Luglio, ma non riesco a rieperirle su questo sito.
    Potete aiutarmi, per favore?

    Grazie 1000 a tutte!

    Daniela

  15. sono Patrizia Galeazzo, socia fondatrice di Donne e tecnologie http://www.donnetecnologie.org , un ‘ associazione la cui Presidente, Gianna Martinengo, ha connesso donne imprenditrici, formatrici, tecnovisionarie e molto altro.
    Ci sarò e se volete porto una testimonianza del lavoro che stiamo facendo anche al motto “ora e subito” per dare un senso ai nostri figli

  16. mariacristina savio scrive:

    Sarò a Siena, da Brescia, con una amica; come sono stata il 13 febbraio nel ritaglio di piazza che il comune ha concesso alle solite radical chic:)) sempre più orgogliosa di avere fin dall’inizio creduto che si poteva cambiare, e che noi avremmo potuto farlo, davvero…siamo ad un piccolo passo : è ora di sollevarlo il tornado, quello che non coinvolge le nostre gonne, ma più i pantaloni di qualcun altro!! Se non ora, quando?
    A Siena!
    Cristina

  17. mariagrazia scrive:

    MARIAGRAZIA BUZZO – VENEZIA
    La Democrazia non può dirsi compiuta se nella politica, istituzioni, aziende (Luoghi dove si DECIDE) non sono presenti e attive le donne, nel rispetto della pari rappresentanza di genere ed in ottemperanza dei principi costituzionali.
    E come ha avuto modo di affermare il Presidente Napolitano “Potremo contare sulle donne di domani, solo se saremo capaci di dare loro quanto meritano”.
    Grazie

  18. sarà presente anche una piccola delegazione (dal Sud, Centro e Nord) del gruppo Fb DONNE CHE SI SONO STESE SUI LIBRI E NON SUI LETTI DEI POTENTI E UOMINI CHE LE AMANO COSI’ (fondato nel 2009, con oltre 21.500 aderenti)

  19. pepperminteli scrive:

    Cercheró di esserci anche se sará complicato…ho comunque pubblicato una riflessione sul mio blog da con-dividere
    http://amadridsimuoveunaltraitalia.wordpress.com/2011/07/01/donne-e-diritti-in-italia-se-non-ora-quando/
    penso che sia il modo milgliore di includere quanta piú umanitá in cammino possibile, la web lo permette. Impariamo ad aprire a quanti più possiamo.
    Questa iniziativa potrebbe aprire con diretta web e spazio apposito su cui postare idee in movimento e libertá
    Il movimento spagnolo sta facendocela perché strutturalmente presenta questa piccola novitá potente ed includente.

    Elisabeth da Madrid
    blogger
    Comunicazione ed Educazione per il cambio sociale e lo sviluppo umano

  20. gianna scrive:

    condivido appieno il sentimento di daniela ed è per questo che voglio esserci…..

  21. ciao a tutt*!
    anche l’associazione socio-culturale voceDonna di Castrocaro Terme e Terra del Sole ( Forlì) (che ha aderito al “comitato 13 febbraio di Forlì”) sarà presente a questo importante evento!
    carla grementieri, presidente

  22. Coordinamento Circolo PD Firenze 11, scrive:

    VERA COMUNICAZIONE X DONNE REALI

    Sentendo la conferenza stampa di presentazone della manifestazione e leggendo i primi documenti di questa manifestazione abbiamo visto, anche a seguito delle ultime vicende che interessano i parlamentari italiani, concentrare l’attenzione sulla comunicazione della figura della donna o, come si dice, sulla sua immagine e sul lavoro.
    Partendo dal primo punto, abbiamo capito, (e ce lo siamo dimostrato attraverso i partecipati cortei, il nostro voto, e tanto altro) che ciò su cui siamo stati in grado di agire sono le cose reali e non le immagini. Non ci interessano i simulacri della realtà. Non ci interessano le cose che non possiamo sentire, toccare, udire direttamente con il nostro corpo e la nostra testa, perché noi siamo esseri s ensibili e non ci accontentiamo di una vita mediata o filtrata da altri magari, mediata proprio da chi considera la donna come corpo-strumento-immagine.
    Siamo esseri sensibile che stanno in un mondo reale.
    Cosa vogliamo fare per vivere in un mondo reale?
    Senza metafore, tocchiamo davvero con mano i danni causati da un governo irresponsabile che non conosce il significato di bene comune.
    Una riflessione sull’immagine delle donne ha per noi la funzione di riappropriarsi del ruolo femminile reale in una società che fa di tutto per annullarlo e che sembra capace di concedere alle donne con facilità solo uno spazio iconico ancora frutto della cultura tradizionale maschile.
    La tentazione che abbiamo è quella di dimenticarci un momento dell’immagine, della comunicazione e occuparci del fare recuperando dopo un’immagine appropriata.
    Ma sappiamo che ciò non è possibile, che il nostro essere animali sociali implica una forte dose di comunicazione dove spesso il messaggio viene addirittura annullato dal mezzo.
    Allora facciamocela noi la comunicazione e Tutto ciò che è nato attorno a “Se non ora quando” dimostra che possiamo inventarcela e costruircela noi la nostra immagine attraverso ciò che facciamo.

    Cosa possiamo fare oltre a questo? Come è sempre accaduto anche nei prossimi mesi prevediamo di organizzare incontri tematici su argomenti che ci riguardano e che riguardano la nostra comunità: servizi sociali, sanità, scuole, trasporti. Argomenti che sono fondamentali per la qualità della vita delle persone che sono intimamente connessi al diritto al lavoro e cbe riguardano giovani e vecchie, madri e ragazze, uomini e donne. Queste sono occasioni verissime per discutere, lavorare, organizzarci, divertirci insieme. Su questi temi noi vigiliamo e lottiamo talvolta anche solo per mantenere e non per migliorare ciò che abbiamo.
    Visto che le situazioni del nostro paese sono diversificate, che invece di uniforrmarsi sul territorio nazionale i servizi si diversificano sarebbe interessante vigilare insieme, scambiarci le informazioni, e pretendere gli standard migliori per tutti.

    Firenze, 30 giugno 2011

    Coordinamento Circolo PD Firenze 11, Galluzzo_Due Strade-Cascine del Riccio

  23. Francesca scrive:

    Sono medico e non potro’ esserci a Siena perchè ho impegni di lavoro improcrastinabili.Sono stata in piazza il 13 febbraio e dopo tanto tempo ho sentito che c’erano di nuovo emozioni e speranza. Sarò idealmente a Siena e sarò parte di questo movimento continuando nel mio impegno di ogni giorno, tenace e entusiasta, nella speranza di contribuire in qualche modo a un mondo più giusto. Se non ora quando?

  24. Pasquale Spagnolo scrive:

    sono FELICE 🙂

    spero solo che sia aperta anche agli AMICI delle donne!!!!

    Grazie…. e speriamo che qualcosa possa cambiare, siamo davvero TUTTI stanchi!!!

    • mobilitazione scrive:

      L’incontro di Siena, così come le manifestazioni del 13 febbraio scorso, è per le donne e per gli uomini amici delle donne

  25. beretta ornella scrive:

    io non posso esserci fisicamente ma sono con voi col cuore e con la mente auguri

  26. Rosella scrive:

    Finalmente l’opportunità per lottare per ciò che è giusto con un progetto creativo che ci unisce e in cui si crede per ritrovare il piacere di essere, di fare, di dare, di condividere.
    Sono sicura che ci sorprenderemo di quanta ricchezza, soddisfazione e pienezza ci ritroveremo dentro, tanta forza per cambiare rotta attraverso la solidarietà con gli altri esseri umani.
    Sono stata in piazza a Firenze il 13 febbraio, non so ancora se potrò esserci a Siena fisicamente ma con il cuore ci sarò.
    Intanto invio un piccolo contributo per la buona riuscita della manifestazione.
    Auguri e grazie per esserci.
    Senza donne non c’è vita!

  27. pina mandolfo scrive:

    verrò a siena da palermo con un gruppo di altre donne con le quali condivido idee e progettualità politica. Da 30 il mio impegno politico, la mia ricerca, il mio lavoro culturale è dedicato a valorizzare e promuovere il femminile. Sono convinta che nulla ormai potrà essere fatto se le donne “di nostro sentire” non occuperanno posizioni che conferiscano loro il potere di cambiare le cose, prima di tutto la politica. Mi chiedo come mai non sia stato inserito nel dibattito di Siena il tema fondamentale: “Le donne e la politica”. Cosa fare e come starci dentro
    Pina Mandolfo

  28. lina arpaia scrive:

    sarò a Siena, in rappresentanza del movimento SNOQ di Taranto, abbiamo elaborato per l’occasione delle riflessioni, che spero socializzarle durante l’incontro.Sono ferrmamente convinta che il percorso intrapreso il 13 febbraio porterà ad affermare un profondo e positivo cambiamento per la vita di noi donne.
    un abbraccio. Lina Arpaia

  29. Veronica scrive:

    Domenica pomeriggio non è previsto nessun incontro? Potrò essere a Siena solo dopo pranzo!

  30. Lucia Conte scrive:

    vorrei venire da torino..ho 56 anni ed ho partecipato alla manifestazione di febbraio con mia figlia.
    per caso sono stati organizzati pullman che partano da Torino? sarebbe più semplice ed economico raggiungere Siena tutte insieme.. grazie Lucia Conte

  31. Mary scrive:

    Interessante…
    ma quando organizziamo uno “slut walk”?

  32. Stefania scrive:

    Ciao sono Stefania e vorrei esserci anch’io a Siena . Potreste dirmi se partiranno pullman da Milano ?

  33. Laura scrive:

    Verremo in 4, Laura, Nadia, Bianca e Cristina… autista Aldo.
    Ci sarà parcheggio? Altrimenti ci fermiamo a Colle e poi… in Corriera!

  34. Paola Bottoni scrive:

    io verro’ da bologba. paola

  35. […] di LeG, in cui le tematiche del welfare declinate al femminile, sono al centro dei nostri corsi. Tra le relatrici della mobilitazione di Siena, ci sarà anche Tindara Addabbo, l’economista modenese, docente della nostra scuola, che la […]

  36. Tiziana Frigerio scrive:

    Non credo di poter partecipare alla manifestazione di Siena ma vorrei esprimere la mia solidarietà alle donne e agli uomini presenti e la mia opinione sui temi che verranno trattati: rappresentazione del corpo delle donne e mondo del lavoro; in sintesi: conflitto di rapporto fra il mondo della riproduzione (di vita, di relazioni affettive, sociali e ambientali) e mondo della produzione (di merci, servizi ecc.). SE NON ORA QUANDO questi due mondi si concilieranno? Attualmente sono in antitesi, su binari paralleli senza possibilità di incontro sia in termini di tempo che di spazio: il tempo della produzione si coniuga al solo tempo presente, occultando l’esperienza del passato e negando progetti per il futuro, tecnicizzando, velocizzando e virtualizzando ogni aspetto e atto della quotidianità; lo spazio della produzione riconosce solo lo sfruttamento speculativo e il consumo come mezzi e luoghi della mercificazione, (non solo delle cose ma anche dei corpi, delle intelligenze, dei saperi, delle sensibilità altruistiche come il volontariato sociale e la cooperazione internazionale) e del profitto. Il linguaggio della produzione si esprime in termini come competizione, meritocrazia, efficienza in contrasto con termini quali cooperazione, condivisione, empatia, valorizzazione dei talenti e delle competenze, questi ultimi elementi fondativi del mondo della riproduzione. Un altro mondo è possibile se ritroviamo il coraggio e l’intelligenza di partire dalle incongruenze e contraddizioni che ciascuno di noi vive per rompere quella complicità globalizzante e uniformante che ci paralizza e ci rende “indifferenti” anziché differenti nella pluralità.
    Vi ringrazio per l’attenzione che vorrete prestare, un caro saluto da Tiziana Frigerio
    Dorio – Lecco –

  37. Sono Maria Grazia Anatra, Presidente dell’Associazione Woman to be di Viareggio, verrò solo domenica perchè non ce la faccio per sabato, ma ho visto che domenica mattina si farà il punto su “e ora come ci organizziamo per andare avanti?” E’ questo il punto ….e i percorsi e le vie di azione sono tante….Come Associazione abbiamo avuto un finanziamento dalla Regione Toscana su un progetto che si chiama “Narrare la parità” : si tratta della predisposizione di un Premio di narrativa per bambini 0-6 anni per costruire e diffondere ai nostri bambini testi di narrativa adeguati a presentare la problematica delle discriminazioni di genere . Dal panorama editoriale italiano è pressochè sconosciuta tale problematica…..tutto ciò la dice lunga sull’arretratezza culturale che contraddistingue il nostro paese…….
    A presto
    Maria Grazia

  38. […] in nome di una cultura che renda l’Italia un paese amico delle donne. L’occasione è la due giorni senese che è partita oggi grazie alla rete delle promotrici e delle simpatizzanti del movimento rosa […]

  39. Lucia Corbo scrive:

    Non potrò essere presente per motivi di salute ma vi seguirò con grandi speranze. Basta marciume politico e bassure antidonna. Forza andiamo avanti con intelligenza, cultura e determinazione.Lucia Corbo

  40. […] in nome di una cultura che renda l’Italia un paese amico delle donne. L’occasione è la due giorni senese che è partita oggi grazie alla rete delle promotrici e delle simpatizzanti del movimento rosa […]

  41. Paola Malacarne scrive:

    Domenica mattina dove si svolgerà l’incontro?
    Paola


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...